Stranieri grandi protagonisti al QuarTrail des Alpages, prima prova del Tour Trail della Valle d’Aosta che ha richiamato molti top runner e che ha fatto il pieno di iscritti con oltre 500 partecipanti sull’intero programma e poco meno di 350 sulle due prove competitive. L’unica vittoria italiana porta la firma della neo campionessa italiana Giuditta Turini, 1^ nella 26km. Il francese Baptiste Ellmenreich si è aggiudicato la 26km maschile, la 50km è invece andata agli svedesi Mimmi Kotka e Petter Restorp, che vivono a Chamonix.

Mimmi Kotka, appena tornata alle gare, non ha avuto problemi sulla 50km femminile. È sempre rimasta al comando e ha chiuso in 6h53’29”, 10^ prestazione assoluta. Ha preceduto Lisa Borzani (7h26’03”) e Oksana Riabova (7h42’30”). Solo 9 secondi hanno invece separato Petter Restorp, vincitore in 6h08’28”, da Franco Collé, 2° sul traguardo. Il valdostano è stato al comando per gran parte della gara, prima di accusare un po’ di stanchezza nel tratto più alto ancora innevato. Lì è arrivato il recupero dello svedese, già protagonista alla Marathon du Mont Blanc, che lo ha poi superato in discesa. 3° gradino del podio per Fabio Cavallo, in 6h14’32”. Nella 26km femminile è stata lotta serrata tra Gloriana Pellissier, partita molto forte in salita, e Giuditta Turini, che invece ha sfruttato la discesa per recuperare e superare l’avversaria. Ha vinto la gressonara in 3h16’24”, davanti a Pellissier (3h16’48”); 3^ posizione per Daniela Rota, in 3h28’28”. In campo maschile netta vittoria dello sci alpinista francese Baptiste Ellmenreich, 1° in 2h34’16”. Con lui, sul podio, Marco Bergo (2h38’15”) e Mattia Colella (2h43’00”). Tanti altri sportivi, adulti e bambini, hanno invece deciso di partecipare a una delle prove non competitive. Tra questi anche gli atleti dell’ASD Team 3 Gambe in spalla. Al via il capitano Francis Desandré, Salvatore Cutaia, Massimo Cavenago, Cesare Galli, Daniele Signorini, Andrea Castellotti, Jacopo Curzi e Andrea Devincenzi.

LE DICHIARAZIONI

Mimmi Kotka: «Amo la Valle d’Aosta, è stata una giornata positiva anche se era da parecchio tempo che non indossavo un pettorale. Sono felice di essere tornata in gara, sono partita con l’idea di correre e divertirmi sui sentieri del QuarTrail».

Petter Restorp: «È stata una bella battaglia con gli altri concorrenti, Franco (Collé, ndr) è partito subito davanti, poi sono andato a riprenderlo sul finale, mi sentivo bene e in forma, avevo una buona condizione. Una bella gara, ho scoperto posti magnifici che ho visto per la prima volta. Vorrei tornarci anche l’anno prossimo».

Giuditta Turini: «Sulla salitona sono un po’ esplosa, Gloriana ha imposto un ritmo elevato, poi per fortuna in discesa le gambe vanno da sole e sono riuscita a recuperare il terreno perso. È stata una volata fino alla fine, sapevo di avere la Pellissier subito lì dietro».

Baptiste Ellmenreich: «Ho gareggiato su un percorso magnifico, è stata una prova divertente. Sono contento della gara e in linea generale anche della mia prestazione. Ho avuto qualche problema nella discesa, con i crampi che non mi hanno dato tregua».

Sezione: Primo Piano / Data: Sab 05 giugno 2021 alle 18:24
Autore: Redazione Tuttorunning
Vedi letture
Print