L’emergenza sanitaria non ferma gli organizzatori del Giro podistico dell’Umbria a tappe. In un’insolita versione autunnale la diciottesima edizione, presentata eni giorni scorsi in conferenza stampa in Provincia a Perugia, avrà luogo dal 1° al 4 ottobre.

Inizialmente prevista nella sua collocazione abituale di aprile, torna dunque a prendere forma una manifestazione sportiva che affonda le sue radici in un passato lontano. Una scelta dettata dal coraggio e dalla determinazione dei promotori e delle Amministrazioni locali interessate dal percorso, come sottolineato questa mattina dal presidente del Coni regionale Domenico Ignozza e dal presidente di Fidal Umbria Carlo Moscatelli.

“La maglia celebrativa di questa edizione è verde - ha spiegato l’organizzatore Sauro Mencaroni mostrando la nuova t-shirt – non solo come richiamo all’Umbria ma anche come messaggio di speranza. Non saremo certo in grado di raggiungere i numeri delle precedenti edizioni, ma già i quasi 150 iscritti ci fanno essere molto soddisfatti”.

Il Giro dell’Umbria 2020 partirà da Bastardo, dove alle ore 17:00 scatterà la prima tappa di 11,5 km; il giorno successivo alla stessa ora il teatro di gara sarà Città della Pieve per una tappa di 9,2 km; sabato 3 sempre alle 17:00 terza tappa a Magione (10,1 km). Infine domenica 4 ottobre la conclusione del Giro a Tuoro sul Trasimeno, con il via alle ore 10:00, per l’ultima prova di 11,4 km. Sommando i km delle varie tappe si andrà a completare un’autentica maratona di 42,2 km che eleggerà come sempre il più resistente e dotato di capacità di recupero.

Sezione: Primo Piano / Data: Mer 30 settembre 2020 alle 12:11 / Fonte: Antonello Menconi
Autore: Redazione Tuttorunning
Vedi letture
Print