Si è conclusa la 16^ edizione di questo Giro a tappe ideato e organizzato dal Marathon Club Imperia. "Imperia a tappe" si è sviluppato attraverso tre tappe 28, 29, 30 agosto ed ha permesso di visitare luoghi e paesaggi suggestivi. La prima tappa di 8 km, si è svolta lungo l’antico borgo di Cipressa, con partenza alle ore 18:00. Sabato,  sveglia di primo mattino e partenza alle ore 8:15 in pullman alla volta del Santuario di Pantasina. Da questo straordinario luogo alle ore 10:00 è partita la seconda tappa di 12,5 km  che, lungo un tracciato panoramico, ha condotto i podisti fino al laghetto di Lucinasco, antico borgo risalente al 400 a. C. Domenica, la chiusura del giro, con la terza ed ultima tappa di 10 km, interamente sul lungomare, tra i due moli di Porto Maurizio. Sul piano agonistico, al femminile, trionfo per  Elisa Almondo (asd Dragonero), che vince  il giro in 2h02’28’’. Seconda classifica Giorgia Murdolo (2h04’00’’ - Podistica Torino), che  precede Enrica Carrara (2h07’16’’ - Atletica Lumezzane). Nella prova maschile, successo del giovane Daniel Borgesa, (Valsugana Running Team) - atleta allenato dal campione di corsa in montagna e ct della nazionale di trail, Gabriele Abate - che si  aggiudica il giro in 1h39’11’’. Alle sue spalle il vincitore dello scorso anno Ghebrehanna Savio (1h40’35’ - Casa della salute Genova’) e Carlo Cangiano (1h42’15’’ - Albenga Runners). Alto il livello tecnico di questa edizione a cui hanno preso parte oltre 100 atleti. “Sono soddisfatto di come sia andata la 16^ edizione, vista la straordinaria situazione di emergenza sanitaria covid che si era creata. Devo ringraziare tutti, ma proprio tutti per il senso di responsabilità dimostrato e il supporto che ci hanno dato. Un grazie agli atleti, giunti da diverse parti d'Italia e che, fino al momento della ripartenza verso il luoghi di origine, mi hanno veramente commosso,  facendomi i complimenti per come sono stati bene in questi tre giorni; per noi è il miglior riconoscimento che potessimo avere, perché ci incoraggia e ci sprona a fare sempre meglio. Questa era un’edizione particolare, per tutte le incertezze causate dall’emergenza sanitaria, ma responsabilmente, ce l’abbiamo fatta e la soddisfazione è ancora maggiore. Infatti, tutti gli atleti hanno si sono adeguandosi alle direttive impartite dagli organizzatori, sia durante la gara che nei momenti di partenza e arrivo. Un ringraziamento ai Comuni di Cipressa, Vasia, Lucinasco, Imperia; a tutti i volontari ed ai nostri sponsor, che hanno messo a disposizione tutti i premi". Queste le parole – a tratti commosse -  di William Stua, general manager del Giro a tappe e di tutti gli altri eventi running della città di Imperia.
 

Sezione: Primo Piano / Data: Lun 31 agosto 2020 alle 23:33 / Fonte: Antonello Menconi
Autore: Redazione Tuttorunning
Vedi letture
Print