Numeri importanti alla Strasimeno di ieri. Sono partiti circa 900 corridori dei 1.043 iscritti, divisi in 6 gruppi di partenza. I classificati sono stati 802 nelle tre distanze: 338 nella mezza maratona, 166 nella maratona e 298 nel giro del lago di 58 km. «È stata un'edizione molto buona sul piano tecnico – ha spiegato Giovanni Farano, presidente del comitato organizzatore – nella quale è chiaramente mancata la festa di pubblico che ha sempre caratterizzato la Strasimeno. Noi però riteniamo che sia stato un segnale di ripartenza estremamente significativo, nel rispetto di tutti i protocolli previsti: speriamo di cuore che ci sia a breve la possibilità di organizzare altre iniziative sportive che possano seguire la nostra e che possa ripartire in sicurezza tutto il movimento sportivo italiano, dai giovanissimi fino agli atleti di tutte le età. Voglio ringraziare gli sponsor – ha sottolineato Giovanni Farano – ed anche la Virtus Buonconvento per aver messo a disposizione le piscine comunali, il Centro Rematori di Passignano, le amministrazioni comunali di Castiglione del Lago, Tuoro sul Trasimeno, Passignano sul Trasimeno, Panicale e Magione, le polizie locali, la Polizia Stradale e i Carabinieri. Prezioso come sempre l’apporto delle associazioni di volontariato del territorio». La gara si è svolta naturalmente senza la presenza di pubblico e qualche curioso è stato tenuto a debita distanza, grazie alla chiusura di tutta le aree di partenza di arrivo. La manifestazione, in forma ridotta per la mancanza di due distanze importanti quali erano la 10 e la 34 km, ha visto interessanti risultati sportivi, con alcuni anche degni di nota.

Sezione: Editoriale / Data: Mer 14 aprile 2021 alle 00:01 / Fonte: Antonello Menconi
Autore: Redazione Tuttorunning
Vedi letture
Print