“Quest’anno la Stracastello non ci sarà” inizia così il messaggio del Comitato organizzatore nell’opuscolo quartino, che quest’anno, dopo 39 anni, prende il posto del tradizionale libretto della Stracastello - Festa Popolare - Famiglie in festa di Città di Castello. A scriverlo è Alessandro Bartoli, nel comitato organizzatore fin dall’inizio: “Quello che per oltre trent’anni è stato un appuntamento fisso che quasi segnava la fine delle vacanze e l’inizio della ripresa autunnale delle attività, in questo settembre non si terrà. Non si terrà neanche Famiglie in festa dell’Ufficio Pastorale Familiare della Diocesi di Città di Castello. L’emergenza nazionale dettata dalla pandemia ne impedisce la realizzazione e quindi sia per impedimenti tecnici che per senso di responsabilità degli organizzatori, e sulla scia di tante altre iniziative che ne hanno visto o l’annullamento o il ridimensionamento, siamo costretti a dare appuntamento all’edizione del prossimo anno. Ci sono mancate molto le riunioni invernali che ci servivano per fare comunità e mettere a punto gli eventi che avremmo poi trasformato in appuntamenti per la città. Ci mancheranno le frenetiche riunioni di preparazione, i contatti estemporanei con chi all’ultimo momento veniva a darci una mano e con le Associazioni di volontariato che sempre sono state al nostro fianco. Per questo vi diamo appuntamento al prossimo anno per un’edizione della Festa popolare - Stracastello & Famiglie in festa come non ne avete viste mai. Arrivederci !”. Il programma minimo di questa edizione sui generis si è svolto con la celebrazione presieduta dal vescovo mons. Cancian e con i sacerdoti della diocesi, che si è svolta domenica in Cattedrale e la conferenza, martedì 22 settembre alle ore 18.15 nella chiesa di San Domenico, su Beata Margherita, nel settimo centenario dalla morte, promossa dalla Scuola di formazione teologica Cesare Pagani - 1975 a cui parteciperà padre Giovanni Festa, Postulatore generale dell’Ordine dei Predicatori, e la studiosa Alessandra Bartolomei Romagnoli sul tema “Abbandonata, viene subito accolta, Beata Margherita, gli ultimi e la gioia cristiana”. Nell’opuscolo l’intervento del vescovo mons. Cancian.

Sezione: News / Data: Mer 23 settembre 2020 alle 16:08
Autore: Redazione Tuttorunning
Vedi letture
Print