E’ Stefano Mei il nuovo presidente della Federazione Italiana di Atletica Leggera, per il quadriennio 2021-2024. L’elezione è avvenuta domenica presso la Fiera di Roma, location scelta per la 43a Assemblea Nazionale Elettiva. Mei,  prossimo ai 58 anni, ex azzurro, e campione europeo (10 mila a Stoccarda ’86), è stato eletto a seguito del ballottaggio, una sfida a due con Vincenzo Parrinello. Nel “match” decisivo Stefano Mei ha conseguito 31051 voti contro i 26917 del suo “avversario”.  

Lo spezzino Mei, si riscatta così appieno, dopo la “sconfitta” del 2016 quando fu riconfermato Alfio Giomi (oggi il presidente uscente).  

Nel primo turno di votazioni Parrinello aveva ottenuto 24.286, contro i 21.563 di Mei e i 13.410 del terzo candidato Roberto Fabbricini.  Sempre nel primo turno, erano stati 59342 i voti espressi, 83 le “schede bianche”. 

Stamattina alla chiusura delle operazioni di Verifica Poteri era risultato rappresentato l’86,8% delle società aventi diritto al voto, per un totale di 58.755 voti su 67.692.  Presenti in sala 426 dirigenti di società (27.497 voti), con deleghe pari a 31.258 voti. Presenti alla Fiera di Roma anche 311 atleti e 307 tecnici. 

IL NUOVO CONSIGLIO – Questo il nuovo Consiglio federale. Quota dirigenti: Sergio Baldo 24.581 voti, Grazia Maria Vanni 22.745, Oscar Campari 22.396, Anna Rita Balzani 21.958, Sandro Del Naia 21.615, Alessio Piscini 19.879, Gianfranco Lucchi 18.920, Carlo Cantales 18.186. Quota atleti: Margherita Magnani 93, Simone Cairoli 72. Quota tecnici: Domenico Di Molfetta 82, Elisabetta Artuso 61. Confermato come presidente del Collegio revisori dei conti Angelo Guida (28.306).

Sezione: Editoriale / Data: Mar 02 febbraio 2021 alle 00:13
Autore: Redazione Tuttorunning
Vedi letture
Print