A Stara Zagora (Bulgaria) si è registrato un interessante avvenimento podistico internazionale con la partecipazione di 700 corridori che rappresentavano le seguenti nazioni: Kenya, Marocco, Rwanda, Burundi, Macedonia, Albania, Estonia, Ucraina, Stati Uniti, Spagna, Moldavia, Grecia, Cipro, Afghanistan e Ungheria.

La gara più attesa è stata la maratona su strada, sulla classica distanza di 42km 195m.

Tra gli uomini, successo meritato per il rwandese del team Autocogliati Jean Baptiste Simukeka con il tempo di 2h20’47”. Jean Baptiste, nonostante i problemi del viaggio dovuti alle restrizioni per la pandemia, è riuscito a raggiungere la Bulgaria nella nottata della vigilia della maratona, ma la sua tempra ha prevalso sullo stress delle peripezie della trasferta; e non si è lasciato influenzare dalla fatica, conducendo la gara con l’autorevolezza che contraddistingue un grande campione. Al secondo posto si è classificato il keniota James Barmasay in 2h24’04”; bronzo per Josh Kipruto, anche lui del Kenia, in 2h25’39”.

In  campo femminile successo keniota con Jebet Naom in 2h32’06”, argento per la bulgara Hristina Kozareva in 2h46’33”, terza l’ucraina Bohomyahokova in 2h48’06”.  

Sezione: News / Data: Mer 14 aprile 2021 alle 19:39
Autore: Redazione Tuttorunning
Vedi letture
Print