Non solo nel mondo del podismo (a questo LINK altro articolo) ha lasciato un vuoto incolmabile. Lei che sarà sempre nei nostri cuori. Michela Foderini ci ha lasciato nei giorni scorsi per un improvviso arresto cardiaco, ma i suoi organi continueranno a vivere. A rivelarlo pubblicamente, allo scopo di far conoscere questo atto di grande amore, è il marito Mirko Cannoni. Credo che non ci sia altro d'aggiungere... Onorevole aver donato i tuoi organi, brava Michela, lo sei sempre stata fino alla fine. Meglio una vita purtroppo breve ma intensa a testa alta, che "lunga e da pecore". Un esempio! Orgoglio! Ciao Lilla...". Michela è deceduta la scorsa settimana il giorno prima di compiere 49 anni, tra le lacrime di chi la conosceva ed apprezzava la sua grande cordialità e generosità. Era appassionata fotografa del podismo ed era le più attive, più brave e più presenti alle gare non solo in Umbria, ma anche in Toscana. Conosciutissima nella sua Città della Pieve e a Chiusi, era amica di tutti. All'amico Mirko e alla famiglia giunga ancora un attestato sincere ed amorevole di grande vicinanza.

Sezione: Primo Piano / Data: Gio 04 marzo 2021 alle 12:00 / Fonte: Antonello Menconi
Autore: Redazione Tuttorunning
Vedi letture
Print