La passione è qualcosa difficile da tenere a freno. Lo sa bene il popolo dell'ultramaratona, gente abituata a soffrire, abituata ad affrontare situazioni difficili. E la passione non ha tenuto a freno il Club Super Marathon Italia, fortemente convinto che la 24 ore di Torino, la 24 più longeva d'Italia, sede nel 2015 del Campionato del mondo di specialità fosse un patrimonio da salvare. Ecco allora che ci ha lavorato, con impegno, fino a fissare una data stabilita nel 17 aprile.

La notizia è stata accolta con grande gioia da parte di tutti e in primis dalla IUTA che non ha esitato a inserire la gara nel 19° Grand Prix IUTA 2021 di Ultramaratona.

Purtroppo, in quelle difficoltà che normalmente si affrontano in ultramaratona, se n'è insidiata da tempo una subdola, crudele: l'emergenza Covid...

Ecco allora che per insuperabili condizioni di allerta, ci vediamo costretti a rinunciare alla data fissata per il 17 aprile p.v. Ma rinunciare a una data non significa rinunciare a un sogno ed ecco allora che il Club Supermarathon, la IUTA e gli ultra torinesi, si sono rimboccati le maniche e hanno trovato un'altra data, fissata nel 12 giugno, quando al parco Ruffini andrà in scena la 12^ edizione della 24 ore di Torino, vero e proprio festival dell'ultramaratona con distanze per tutti: 6 ore - 100 km dedicata alla memoria del grande Attilio LIberini - 24 ore. L'appuntamento è fissato per le ore 10.00. La gara sarà inserita nel calendario nazionale FIDAL e naturalmente sarà valida come prova del 19° Grand Prix IUTA 2021 di Ultramaratona.

Nei prossimi giorni verranno aperte le iscrizioni sul sito del Club Supermarathon Italia.

Sezione: Primo Piano / Data: Ven 12 marzo 2021 alle 00:02
Autore: Redazione Tuttorunning
Vedi letture
Print