Si è svolta domenica 18 ottobre a San Vito di Gaggiano la 6^ edizione della Self Transcendence 6 Hour Race valida come prova dell 18° Grand Prix IUTA 2020. La gara era stata organizzata in precedenza per cinque edizioni, dal 2010 al 2014, dallo Sri Chinmoy Marathon Team Italia con il Patrocinio del Comune di Gaggiano. Oltre 80 gli iscritti provenienti da varie regioni Italiane che si sono dati appuntamento per la manifestazione svoltasi lungo un circuito ad anello misurato FIDAL, ricavato all’interno del Bosco dei Cento Passi, vera e propria oasi verde. La competizione ha visto la partecipazione di alcuni atleti nell'orbita delle nazionali italiane di ultramaratona, come quella di numerosi ultrarunner con tantissime gare ed esperienza alle spalle. Molto apprezzata anche la partecipazione di runners alla prima esperienza di ultramaratona...

GARA MASCHILE In campo maschile, Lorenzo Artioli, portacolori della società Alzaia Naviglio Runners, ha vinto la competizione con la notevole distanza di 79,969km. Al 2° posto è giunto Claudio Chiarini (ASD Bergamo Stars Atletica) con 76,858km, mentre sul 3° gradino del podio è salito Stefano Grisoni (Team OTC SSD ARL), capace di percorrere 71,445km.

GARA FEMMINILE Tra le donne, brillante risultato di Francesca Canepa, protagonista nello scorso fine settimana dell’Ultra Trail dei Castelli Bruciati. La portabandiera dell’Atletica Sandro Calvesi ha corso 67,432km, giungendo 1^ al traguardo con un vantaggio chilometrico consistente su Emilia Katkowiak (Naviglio Running Team ASD) giunta 2^ con 60,557km, mentre il 3° posto è stato conquistato da Astrid Gagliardi (Ortica Team, 59,161km).

A officiare le premiazioni il Vicesindaco di Gaggiano Francesco Berardi e Paola Schiavon a rappresentanza Libertas

La gara è dedicata al fondatore e ispiratore Sri Chinmoy (1931-2007), per il quale lo sport, e in particolare la corsa di lunga distanza, costituisce un importante mezzo e strumento per il miglioramento dell'individuo e della società.

Sezione: News / Data: Gio 22 ottobre 2020 alle 13:28
Autore: Redazione Tuttorunning
Vedi letture
Print